Inno alla gioia

Ho incontrato Piano City diversi anni fa e da allora attendo maggio come fosse Natale. Attendo che la città apra nuovamente i suoi scrigni di luoghi segreti alla pacifica invasione di note di pianoforte. Attendo nuovi ricordi in musica e sorrido di emozione pensando a quelli più cari.

Ricordo Vinicio Capossela accovacciata al riparo dalla pioggia sotto l’ombrello di fronde di un grande albero, i monologhi di Filippo Timi sulle note di Ludovico Einaudi, palline che scoppiettano da un pianoforte a coda con le corde scocciate, soffitti di spighe di grano ascoltando Erik Satie, Cesare Picco tra le verdi quinte del cortile della Casa degli Atellani…

Ricordo il tradizionale rituale del picnic del venerdì, sabato e domenica sul prato della GAM in fervida attesa del concerto serale (memorabile quello apparecchiato con pane di montagna, porchetta di Ariccia veracissima, pomodori cuori di bue e birra artigianale).

Ricordo me con mio padre, scomodamente accomodati su quel verde in discesa a gustar cibarie, ad ascoltare i concerti al calduccio di una coperta, a guardar le stelle, la facciata di Villa Reale vestita a festa di luci, le sagome degli alberi a sfondo di una distesa di appassionati ascoltatori.

Ricordo quando a 5 anni ho chiesto a Gesù Bambino di portarmi un pianoforte. Arrivò accuratamente impacchettato e infiocchettato di rosso. Sollevai la sagoma di cartone che ben faceva presagire il contenuto e fu meravigliosa felicità! Iniziai ad abbozzare "Sapore di sale" pazientemente assistita da mio padre. Presi lezioni per cinque anni e per i 28 successivi il tanto desiderato piano giacque inviolato nel salotto dei miei genitori, suo malgrado mutato in bella mostra delle cornici d’argento con le foto di famiglia.

Con un movimento di liberazione dei pianoforti-soprammobile, mi sono reimpossessata del mio piano, traslocato di diritto a casa mia (la prima veramente mia). E dopo intimi concerti domestici da spettatrice, ecco il mio inno alla gioia: diCHIARAzione ospiterà Piano City!


Incontenibilmente felice di presentarvi


HOUSE CONCERT PIANO CITY MILANO 2019


QUANDO

domenica 19 maggio ore 16:00


DOVE

diCHIARAzione

Milano | Quartiere Isola

L’indirizzo sarà comunicato via mail ai partecipanti.


PROGRAMMA DI SALA

Johann Sebastian Bach

Preludio e fuga BWV 889, Il Vol. in A minor


Franz Joseph Haydn

Sonata in B minor, Hob.XVI:32

Allegro Moderato

Minuetto e Trio

Finale, Presto


Robert Schumann

Fantasie in C, Op. 17


Sergej Sergeevič Prokof'ev

Sonata n. 3 Op. 28


POSTI DISPONIBILI

15


MUSICISTA

Nata a Napoli nel 1994, Carolina Danise inizia lo studio del pianoforte presso il conservatorio di Salerno con il Maestro Gabriella Olino, conseguendo la laurea di II livello con lode e menzione speciale. Subito dopo intraprende un corso di alto perfezionamento sotto la stabile guida del Maestro Pietro Gatto e degli incontri annuali con il Maestro Leonid Margarius.

Ha vinto numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali quali: Premio Speciale da On stage Piano International Competion, (Norma Fisher Presidente di Giuria); I Premio Assoluto A.M.E Puccini come "Miglior solista", città di Eboli 2018; I Premio Assoluto "Cammarota" come "Miglior solista", città di Minori 2018; I Premio al concorso internazionale pianistico CIMN di Nocera Inferiore 2018; I Premio Assoluto al concorso "Sant'Alfonso Maria de Liguori", città di Pagani 2018; I Premio al Competition Music World, città di Scafati 2018; I Premio al concorso "Franco Di Franco", città di Positano 2018; I Premio Assoluto (migliore della sezione Pianoforte) al Concorso Internazionale Napolinova, Napoli; II Premio al Concorso Internazionale di Musica Città di Caserta, Belvedere di San Leucio; III Premio al "Premio Pianistico Internazionale Maria Pia Ansalone", Napoli; I Premio con merito al Concorso Europeo Giovani Musicisti Luigi Denza, Castellammare di Stabia; I Premio al Concorso Nazionale Musicale Vincenzo Mennella, Casamicciola Terme.

Ha già all'attivo numerosi concerti sia da solista che in formazione da camera, esibendosi con successo di critica e pubblico per importanti enti quali: Auditorium ADDA di Alicante, Salone di Rappresentanza del Palazzo di Città di Cava de Tirreni, Sala Rossa del Casino Sociale del Teatro G. Verdi di Salerno, Chiesa Sant'Apollonia di Salerno, Giffoni per il Giffoni Film Festival, Complesso Monumentale di San Domenico a Napoli, Sacrestia del complesso di S. Paolo Maggiore a Napoli, Sala Benincasa di Cetara, Sala Brengola a Cava de Tirreni, chiostro San Giovanni per il festival "Le corti dell'Arte" di Cava de Tirreni, Sala Chopin per l'Associazione Napolinova a Napoli, l' Auditorium Sant'Alfonso di Pagani.

Ottenendo sempre notevoli riscontri, ha partecipato a numerose Masterclass di insegnanti di chiara fama come: Aldo Ciccolini, Leonid Margarius, Anna Kravtchenko, Andrea Padova, Bruno Canino, Annamaria Pennella, Arkadi Zenzipér, Pasquale Iannone, Giorgia Alessandra Brustia, Orazio Maione.

Da anni collabora con molti docenti del Conservatorio di Salerno, assumendo il ruolo di pianista accompagnatrice agli esami o ai concerti.

Nel 2019 cura la direzione artistica del Festival Inter Brachia Montis insieme ai Maestri Pietro Gatto e Pietro Sellitto, ospitando artisti di successo come i pianisti Anna Kravtchenko e Federico Colli, e aprendo collaborazioni con enti europei.


INFO

info@dichiarazione.net


PRENOTAZIONI

https://www.pianocitymilano.it/concerto/1018/carolina-danise

© 2023 by Jade&Andy. Proudly created with Wix.com